Esplora contenuti correlati

Azione terapeutica sul ricambio

Lo zolfo a piccole dosi influisce rallentando il metabolismo basale ed il ricambio totale. Il ricambio dell’azoto viene influenzato accentuando l’eliminazione dei prodotti di decomposizione delle sostanza proteiche con un conseguente calo della azotemia, nel senso che il loro metabolismo si accentua e si attivano i fattori di lipotropi, che come è noto, sono composti di aminoacidi di solforati; questa attività tende a rimuovere i depositi di colesterolo dalle pareti arteriose con evidente beneficio per le alterazioni arterioscleotiche, per la circolazione, per la cenestesi generale. Un’azione favorevole si esplica anche verso l’eliminazione dell’acido urico, per cui i gottosi vengono favorevolmente influenzati dalle terapie a base di zolfo. Verso il metabolismo dei glicidi è nota l’azione ipoglicemizzante dello zolfo, che prende parte alla formazione della molecola dell’insulina e dei sulfamidici; lo zolfo inoltre, aumenta positivamente nel metabolismo dei carboidrati.