Esplora contenuti correlati

“Una parola per il futuro”

10 Giugno 2021

Si è conclusa la prima edizione del concorso “Una parola per il futuro”, promosso in alcune scuole secondarie di II grado della provincia di Latina dalla sede di Napoli del M.I.R. (Movimento Internazionale della Riconciliazione), storica organizzazione del pacifismo nonviolento, sezione italiana dell’I.F.O.R. (International Fellowship of Reconciliation), che ebbe tra i suoi soci anche il rev. Martin Luther King jr.  Al bando avevano aderito due istituzioni scolastiche (I.T.E. “Bruno Tallini” di Castelforte e L.S.S. “Leon Battista Alberti” di Minturno) e all’iniziativa è stato concesso il patrocinio morale delle due relative Amministrazioni Comunali.

«Il M.I.R. dagli anni ‘50 si adopera a favore della pace e della nonviolenza ed è costantemente impegnato in iniziative concernenti l’educazione alla pace e la trasformazione nonviolenta dei conflitti, puntando sulla formazione dei giovani ad una cultura pacifica, parte dell’educazione alla convivenza civile ed a relazioni prive di violenza. ha dichiarato il prof. Ermete Ferraro, responsabile del M.I.R. di Napoli – La prima edizione del concorso ‘Una parola per il futuro’, dedicata proprio alla parola ‘pace’, ha richiesto agli studenti delle scuole aderenti di riflettere su un concetto così fondamentale, scegliendo una frase particolarmente significativa e commentando in prima persona la loro scelta».

Una Commissione (composta da Ermete Ferraro e Mirella De Simone per il M.I.R. e dalle docenti Marianna Manetta e Alessandra Villani per i due istituti partecipanti) ha valutato la citazione scelta ed il relativo commento nei numerosi lavori pervenuti, il che – data la situazione anomala dell’anno scolastico che va a concludersi – è motivo di grande soddisfazione.

È stato così selezionato il testo primo classificato, prodotto dall’alunna Paola Di Tano, della classe III A dell’I.T.E. “B. Tallini” di Castelforte, che ha commentato una frase di M. L. King e che risulta vincitrice della prima edizione del concorso.

«Il M.I.R. di Napoli curerà stampa e affissione d’un manifesto, che riporterà la citazione ed il relativo commento. Alla riapertura delle scuole, a Castelforte (Città per la Pace) si terrà la cerimonia ufficiale di premiazione della studentessa prima classificata – ha concluso il prof. Ferraro – Sarà l’occasione per lanciare la seconda edizione del Concorso, proseguendo nel percorso di collaborazione che il M.I.R. di Napoli ha intrapreso con le istituzioni scolastiche del territorio».

 

Condividi: